Sito monopagina o sito con più pagine
11 gennaio 2016
sito statico o dinamico?
Sito statico o dinamico?
13 gennaio 2016
Mostra tutto

Differenze tra siti web: la scelta giusta

Differenze tra siti web: diverse tipologie per ogni esigenza

Se non sai da dove partire qui avrai gli strumenti che ti indirizzeranno verso la scelta giusta.
Non si può generalizzare in un unica categoria di siti, perchè ci sono differenze tra siti web che ci portano a fare questa suddivisione:

  • Blog
  • Sito web aziendale
  • Sito web vetrina
  • Landing page
  • Portale
  • E-commerce

Ognuna di queste ha ulteriori possibilità, proprio per questo motivo capita spesso che i clienti arrivano alla richiesta di un preventivo con le idee molto confuse. Purtroppo questa confusione porta spesso alla richiesta di un preventivo non completamente coerente con le proprie reali necessità.

Landing page

Consiste di un unica pagina come sito web che rappresenta un particolare servizio, prodotto o brand. Si usa essenzialmente in particolari strategie di Web Marketing.

Blog

Si tratta di un sito web personale in cui è presente un diario, dove si possono scrivere articoli di qualunque genere, organizzandoli in categorie ed altro ancora. Il blog però, può essere utilizzato anche in siti di carattere aziendale per tenere aggiornata la propria clientela, seguendo una delle varie strategie di Web Marketing.

Sito Web aziendale

Riguarda i cosiddetti siti istituzionali che rappresentano un profilo aziendale. Si tratta di una serie di pagine di presentazione dell’azienda che danno una serie di informazioni come: quali servizi o prodotti vengono offerti e come poter contattare l’azienda stessa.

Questi siti web possono essere statici o dinamici. Cosa significa? Leggi le differenze tra siti web statici e dinamici

E-commerce

Letteralmente commercio elettronico, è la nuova frontiera del commercio. Si possono vendere online sia prodotti che servizi: basta essere in possesso di una partita iva.
Nel 2009 il commercio elettronico in Italia aveva un valore stimato di 10 miliardi di euro destinato a crescere negli anni successivi e a coprire settori sempre più ampi. I settori più importanti che si avvalgono di Internet per vendere i propri prodotti o servizi nel 2012 sono risultati il turismo (46%), l’abbigliamento (11%), l’elettronica-informatica (10%) e le assicurazioni on-line (10%).[Wikipedia]

Tramite questa tipologia è possibile inserire online il proprio catalogo prodotti ed assegnare ad ognuno un prezzo. Quando ci sarà un cliente interessato potrà inserire i diversi prodotti in un carrello virtuale e da li effettuare l’ordine.

Portale

È la categoria più complessa tra le varie tipologie, infatti si tratta propriamente di un applicazione web invece di un più semplice sito web. Consiste in diverse sezioni e servizi eventualmente offerti ai propri utenti. Il portale solitamente è di tipo informativo: le testate giornalistiche ne sono un esempio.

 

Ricorda: i costi cambiano in base alla complessità richiesta. Più è possibile gestire autonomamente il sito web e più il costo del software aumenta. Ora che hai queste nozioni puoi fare una richiesta di preventivo più adeguata alle tue reali necessità.